Il nuovo

concetto

di attualità

Scritto da Gloria Giovanetti Categoria: Cultura Spettacoli Locali
Pubblicato 31 Ottobre 2019
Stampa

Lunedì 4 novembre ore 18.30 | Sala Grande

Il Futuro Prossimo dell’Intelligenza Artificiale
Formazione, lavoro, welfare. Capire le premesse per prevedere le conclusioni
incontro con Luciano Floridi
professore di filosofia ed etica dell’informazione all’Università di Oxford

Incontro inserito nel progetto Dalla maschera al robot con il contributo di Fondazione Cariplo


Il Futuro prossimo dell’intelligenza artificiale con Luciano Floridi è l’ultimo dei tre incontri del ciclo Quanto è intelligente l’intelligenza artificiale?Tre prospettive su etica, innovazione, e ricerca, che ha visto prima di lui sul palco della Sala Café Rouge del ParentiGianfranco Pacchioni e Paolo Benanti

“Il futuro non è come un episodio di una serie Netflix che possiamo indovinare. Non pre-esiste, ma si realizza ogni giorno sulla base delle scelte fatte e delle dinamiche esistenti. Perciò lascerò da parte la sfera di cristallo, per usare un po’ di logica e seguire i se-allora che possono aiutarci a tracciare il futuro prossimo di una delle tecnologie più dirompenti che l’umanità abbia mai creato, l’Intelligenza Artificiale (IA). Offrirò un quadro concettuale di che cosa si possa e debba intendere per IA oggi, e indicherò quali siano al momento le ragionevoli linee di sviluppo, e il suo impatto sull’occupazione e sulla formazione. Un progetto realistico sul ruolo auspicabile dell’IA in una società preferibile.” Luciano Floridi


Luciano Floridi
 è professore ordinario di Filosofia ed Etica dell’informazione all’Università di Oxford, dove dirige il Digital Ethics Lab, e chairman del Data Ethics Group dell’Alan TuringInstitute, l’istituto britannico per la data science.
Con La quarta rivoluzione, pubblicato in Italia da Raffaello Cortina, ha vinto il Walter J. Ong Award for Career Achievement in Scholarship 2016.

 

Ingresso TFP cortesia 3,50€

 

Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.