DEGUSTAZIONI LETTERARIE UNA SOLITUDINE TROPPO RUMOROSA CON MATILDE FACHERIS AL TEATRO MANZONI DI MILANO

0B10968

ATIR presenta

DEGUSTAZIONI LETTERARIE nel foyer del Teatro
Reading letterari seguiti da una degustazione di vini realizzata in collaborazione con
AIS - Associazione Italiana Sommelier Lombardia

Quinto e ultimo appuntamento
16 aprile 2023 - ore 20.00
Una solitudine troppo rumorosa-readingmusicale
di BohumilHrabal - Traduzione Sergio Corduas
EdizioneEinaudi
con Matilde Facheris - alla chitarraMassimo Betti

A Praga un uomo lavora da trentacinque anni a una pressa nella quale trovano la loro fine tutti i libri della città, che lui trasforma in pacchi sigillati e armoniosi, in “opere d'arte”. E' una persona semplice che a furia di salvare dal macero libri di grandi autori e di portarli a casa per leggerli, s’istruisce contro la propria volontà; si ubriaca di cultura oltre che d’innumerevoli birre.Chi dovrebbe distruggere i libri li salva; chi ne dovrebbe cancellare ogni traccia li fa risorgere sotto altre forme.Il romanzo di Hrabal, nella sua scrittura elegante ma anche ironica e piena di poesia, è un atto d’amore nei confronti dei libri; di chi li legge e li fa entrare, non tanto nella propria libreria, quanto nella propria vita, nel proprio cuore, nel proprio spirito. Hanta e la sua pressa sono una cosa sola, come la pressa è una cosa sola con i libri che inghiotte e come il lettore con i libri che legge.
BohumilHrabal (Brno 28 marzo 1914 – Praga 3 febbraio 1997) scrittore, grande bevitore, personalità fuori dagli schemi, per mantenersi cambiò tantissimi mestieri. Fu magazziniere presso una cooperativa di consumo, addetto alla preparazione del malto in una fabbrica di birra, copista presso lo studio di un notaio, manovratore e capostazione ferroviario, telegrafista, agente assicurativo, commesso viaggiatore di giocattoli, operaio metalmeccanico, macchinista e comparsa in un teatro, cameriere e imballatore di carta da macero ottenuta dai libri censurati dal regime comunista. Quest'ultima esperienza fu lo spunto autobiografico per la scrittura di “Una solitudine troppo rumorosa”, pubblicato clandestinamente nel 1976 sotto un regime totalitario sempre teso a controllare la libertà di stampa e di pensiero. I romanzi di Hrabal furono censurati dal regime dopo la Primavera di Praga ma riuscirono a circolare comunque clandestinamente, a tal punto da renderlo un maestro riconosciuto in patria e in tutta Europa.

Canzoni:
Un uomo come me di Lucio Dalla - Il vino di Piero Ciampi - Vola di Ivano Fossati

Al termine dello spettacolo verrà offerta al pubblico una degustazione vini realizzata in collaborazione con AIS Associazione Italiana Sommelier Lombardia. Il 16 aprile l’aziendaFORMENTINI presentaFriulano Collio DOC 2021 e l’azienda TENUTA CAVALIER PEPE presenta Opera Mia Taurasi DOCG 2015.

BIGLIETTI
Posto unico € 16,00 Per acquisto:
biglietteria del Teatro
onlinehttps://www.teatromanzoni.it/acquista-online/?event=3200707
telefonicamente 027636901
circuito Ticketone

Il nuovo
concetto
di attualitàgloria

scopri

facebooktwitterinsta