QUORE ITALIANO, IL MADE IN ITALY NEL PIATTO

Materie prime di ottima qualità distribuite in piatti super golosi che invitano a tornare

 

Dopo più di due anni, lo stato di emergenza introdotto a seguito della pandemia, che ha visto alternare l’applicazione e l’allentamento di misure talvolta fortemente limitative delle libertà, è giunto finalmente al termine e anche se con molti accorgimenti le città ritornano ad animarsi ed ognuno riprende quasi in toto le vecchie abitudini. Così si ritorna a passeggiare senza fretta e senza mascherina tra le vie dello shopping dove scintillanti vetrine ammiccano seducenti distogliendoci dalla nostra passeggiata per suggerirci idee moda all’ultimo grido.

A Milano, è il caso di Corso Como, una delle più esclusive vie dello shopping meneghino, una strada pedonale ed estremamente turistica che congiunge Piazza XXV Aprile con la vicina Piazza Gae Aulenti, dove tra bar e ristoranti si incontra una lunga sequela di boutique di moda dal fascino irresistibile. Al numero 10, un vecchio garage trasformato nella “mecca” della moda milanese, è il paese dei balocchi di tutte le fashion addicted che possono trovano oltre al top della moda con brand del calibro di Balenciaga e Alexander McQueen, anche il meglio del design, della musica, della letteratura e della fotografia.

E dopo qualche acquisto non c'è niente di meglio che godersi un po' di relax sorseggiando un cocktail. Perfetto per un aperitivo è l'elegante dehors di Quore Italiano, in fondo alla via ai piedi dei grattacieli di piazza Gae Aulenti, dove potrete accompagnare il vostro drink con gnocco fritto tirato a mano e bruschette, ma anche ottimi taglieri di salumi misti o prosciutto di parma e parmigiano reggiano 24 mesi e, perchè no, un ottimo pezzo di pizza.

La bellezza di questo locale è la sua completa versatilità. Cambia, infatti, la carta per la colazione, il pranzo, la cena, ha cucina aperta tutto il giorno, e serve anche l'aperitivo e il dopocena.

Deus ex machina di questa realtà, il cui format fa della pasta fresca e della pizza, simboli del made in Italy all’estero, il “fiore dall'occhiello” della propria offerta, Marcello Rizza che con Giuseppe Beani nel 2013 iniziò questa avventura a Parma per poi passare, nel 2015, nel capoluogo lombardo. Varcata la soglia il locale si presenta moderno e accogliente con una grande sala, caratterizzata da un sapiente mix di materiali e colori, che si sviluppa longitudinalmente rispetto alla via pedonale. Ben distanziati i tavoli, di forma rettangolare e rotonda, si alternano nella sala creando un ritmo di geometrie perfette e consentendo nel contempo privacy e riservatezza.

Per coloro che vogliono più discrezione, è disponibile un salottino appartato dove l’atmosfera è ancora più rilassata e le ampie poltrone di pelle sono un forte invito a trattenersi. A rendere ancora più scenografico il locale la bottigliera dei vini in ferro che si sviluppa in altezza fino al soffitto, impreziosito da un giardino sospeso. La proposta gastronomica, solo all'apparenza semplice, frutto di una forte attenzione alla qualità e stagionalità delle materie prime unita alla maestria nella preparazione, "regala" piatti che sanno farsi apprezzare anche dagli avventori più esigenti.

Tra i primi i grandi classici, dagli spaghetti alla carbonara alla pasta alla norma, dalle tagliatelle ragù di Chianina IGP al riso al salto con ossobuco e crumble al midollo, un'istituzione della cucina tradizionale locale ed uno dei piatti tipici più conosciuto e apprezzato, fino alle ricette più originali, come risotto alla zucca, gorgonzola e salsiccia arrostita, dove il riso mantecato con Gorgonzola DOP è guarnito con zucca violina e salsiccia lucanica arrostita.

Le pizze, classiche o alla pala, in varie forme e dimensioni, con un impasto realizzato con farina biologica Molino Grassi fatto lievitare per non meno di 72 ore, sono un viaggio attraverso gli accostamenti e i sapori tipici che attraversano l’Italia da Nord a Sud. C'è solo l'imbarazzo della scelta. Per quanto riguarda i secondi, superba la cotoletta alla milanese della Macelleria Pellegrini con patate al rosmarino, ottimo il reale di vitello con verdure di stagione così come il pollo arrosto servito con i suoi contorni, anch’essi ispirati ad alcuni grandi classici della cucina italiana.

Per concludere alla grande una selezione di torte artigianali e dolci al cucchiaio, imperdibile il tiramisù, fatto come detta la tradizione con caffè espresso e savoiardi all’uovo, una golosa proposta che invita a ritornare anche solo per una merenda. Ad "annaffiare" il tutto importanti eccellenze enologiche italiane e birre alla spina.

 

Quore italiano
Via Vincenzo Capelli, 2 - 20124 Milano
T. 02 78621893
www.quoreitaliano.it
Aperto tutti i giorni dalle 11 alle 23
Ferie: mai
Carte di credito: tutte
Parcheggio: no

 

Enrico Negri