Dal 29 marzo al 7 aprile 2019 al Teatro Nuovo di Milano è in scena la commedia Toc Toc, scritta da Laurent Baffie e interpretata da Sandra Milo, Arianna, Massimiliano Vado, Guido Ruffa, Alessandra Sarno, Andrea Beltramo e Nicoletta Nigro; la regia è di Claudio Insegno.

Nell’anticamera di un luminare della neuropsichiatria, sei pazienti attendono il loro turno: ognuno di essi è affetto da Toc (tic ossessivo compulsivo). Il medico è in ritardo e i pazienti per ingannare il tempo iniziano a

29|30 MARZO

SYRIA

PERCHÉ NON CANTI PIÚ

Concerto-spettacolo per GABRIELLA FERRI

Ideato da Pino Strabioli e Cecilia Syria Cipressi

Con la supervisione di Seva, figlio di Gabriella

Direzione musicale Davide Ferrario e Massimo Germini

Produzione Mauro Diazzi

Raccontare lo spettacolo non è cosa semplice, ci sembra lontano da ogni definizione, così come profondamente lo era Gabriella Ferri.

Un omaggio, un tributo, una serata, una festa del cuore, dell’ironia, della risata e del dolore.

Un concerto

 

Dal 28 marzo al 14 aprile 2019, Michele Placido e Anna Bonaiuto, diretti dallo stesso Placido saranno sul palcoscenico del Teatro Manzoni di Milano con “Piccoli crimini coniugali”, una notissima commedia scritta da Éric-Emmanuel Schmitt andata in scena per la prima volta a Parigi nel 2003 (protagonisti Charlotte Rampling e Bernard Giraudeau) Tradotta in sedici lingue è stata portata sul “grande schermo” da Alex Infascelli e interpretata da Margherita Buy e Sergio Castellitto.

 

Sull’altalena

con

Francesca Fioretti e Federico Zanandrea

 Dal 21 al 31 marzo 2019

Dal 21 marzo va in scena al Teatro Delfino di Milano LUNGS, dell’inglese Duncan Macmillan, drammaturgo e regista della nuova generazione di scrittori, attivo tra teatro, radio, tv e cinema, vincitore di diversi premi tra Inghilterra e Stati Uniti.

Lo spettacolo, con la regia di Federico Zanandrea, vede sul palco lo stesso Zanandrea e il debutto a teatro di Francesca Fioretti.

Duncan Macmillan disegna con LUNGS un ritratto

 

Sabato 30 marzo 2019

ore 15,30

 Sold Out presenta

IL MAGO DI OZ

MINI MUSICAL

 REGIA Michele Visone

COREOGRAFIE EdoardoPari

VIDEO Mattia Inverni

SCENE Pablo Escort

                     SUONO E LUCI Marco Caccialupi

 

               

Il Mago di Oz di Frank Baum è un classico per grandi e piccoli. Una fiaba che esprime valori importanti come il coraggio, la lealtà e l’amicizia.

I personaggi sono Dorothy, il leone codardo, l’uomo di latta, l’uomo di paglia, la strega delll’ovest e il mago di Oz

 

In occasione dello spettacolo “L’Operazione”, sabato 16 marzo tra le due repliche (ore 19.15), il contentitore culturale del Teatro Martinitt propone l’ultimo dibattito della stagione sui grandi temi della quotidianità. Questa volta si parla della componente umana nella gestione dei rapporti con il paziente, la sua valenza non solo etica ma anche terapeutica, lo scenario ai nostri frettolosi giorni.

 

Cambiano i linguaggi e ci ritroviamo sempre più muti e sempre più sordi. Nascosta dietro

ideato, scritto e interpretato da - Lorenzo Attanasio, Bruno Bassi, Valentina Cardinali, Andrea Delfino, Carlo Amleto Giammusso, Tano Mongelli, Giuseppe Scoditti, Giulia Vecchio

musiche Tano e l’Ora d’aria, scene Maddalena Oriani, costumi BarbaraPetrecca

regia Pablo Solari

durata dello spettacolo: 90 minuti

Un contenitore di inesauribili invenzioni pronto a sconvolgere le regole della comicità.

Contenuti Zero - Varietà è uno spettacolo che punta alla pancia dello spettatore ma – come dichiara

 

 

 

Settima Edizione

Sta tornando il Riconoscimento  Nazionale  Biennale  Garinei  & Giovannini ― organizzato e gestito dalla  Associazione Culturale SGB 1982 ― , giunto alla settima edizione.

L’evento avrà luogo Domenica 17 marzo alle ore 21:00 presso l’Auditorium Comunale Piazza Risorgimento, 36 ― 20831 Seregno (MB).

Questo riconoscimento morale, istituito nel 2006 dalla Compagnia SGB 1982 ― in memoria di Pietro Garinei, viene assegnato sia a un giovane o a una giovane o a un Ente o a una

 

Conferenze-spettacolo su vizi e virtù del nostro Paese

di e con

Philippe Daverio

IL MIRAGGIO DELL’UNITÀ

 

Con IL MIRAGGIO DELL’UNITÀ termina il ciclo delleconferenze-spettacolo di Philippe Daverio ospitate al Teatro Carcano nella stagione2018/19.

Affabulatore colto e accessibile, ironico e brillante, anche in questa occasione Daverio condurrà un’indagine da antropologo culturale, divertente e piena di spunti inediti, per rileggere la realtà di oggi e analizzare vizi e virtù del nostro

 

 

di Giovanni Testori

 

 con Gaetano Callegaro

assistente alla regia Marta Ossoli

disegno luci Fulvio Melli

regia di Mino Manni

 durata dello spettacolo: 70 minuti

 

"Superbo, infaticabile, glorioso,

passavo di personaggio in personaggio

e non sapevo che in me, nel mio lavoro,

s'incarnava, invece, e diventava quasi emblematica

proprio quella traiettoria,

proprio quel destino:

il destino dolcissimo e terribile

di non poter finire mai..."

 (G.Testori, Conversazione con la morte)

 

Ho divorato

Pagina 162 di 200

facebooktwitterinsta